Marc Marquez e l’ombra del ritiro: la sua promessa al nonno

©Getty Images

L’ombra del ritiro è stata decisamente ingombrante, tanto che anche in famiglia se n’era parlato.

Marc Marquez è tornato sulle sue ultime complicatissime stagioni in MotoGP, durante le quali anche il ritiro era stata un’opzione presa in seria considerazione dal catalano. Lo ha rivelato lui stesso in un’intervista a ‘GQ’, in cui ha anche rilanciato verso la prossima stagione.

« Se continuo a correre – ha spiegato Marquez – è perché credo di poter ottenere risultati di nuovo buoni, che mi ripagheranno degli sforzi fatti. Perché per come si è evoluta la mia carriera fin qui, gareggiare per il solo gusto di farlo e presentarmi sulla griglia di partenza non avrebbe senso ».

Marquez non si è quindi nascosto a proposito dei problemi che hanno pesantemente condizionato le sue ultime stagioni in MotoGP: « Mi dicevo che dovevo risolvere il problema, o non avrebbe avuto senso continuare. La mia qualità di vita stava crollando e provavo dolori costanti. Il mio carattere era cambiato, non riuscivo più a sorridere e anzi piangevo spesso ».

Ci fu quindi una conversazione con suo nonno che lo fece riflettere. « Fu lui a dirmi che in queste condizioni aveva senso che mi ritirassi. Ma io gli feci una promessa, che quella all’omero sarebbe stata la mia ultima operazione. Dovevo però provare, perché stavano trovando una soluzione ai miei problemi. E da allora è cambiato tutto », ha concluso Marquez.

Vous aimerez aussi...